Perché la bici elettrica?

Abbiamo aperto alle biciclette elettriche, note anche come e-bike, o bici a pedalata assistita.
E' una novità per Rossignoli, tradizionale negozio di bici a propulsione umana.
Ma i tempi cambiano e la tecnologia avanza. Al momento abbiamo in casa due modelli di Italwin, liberi di essere provati, testati, toccati, perché è solo con l'esperienza che si possono capire i cambiamenti portati dalla rivoluzione della mobilità elettrica.

Una buona bici elettrica da città costa intorno ai 1500 euro, qualcosa più o qualcosa meno, a seconda delle caratteristiche tecniche. E' un prezzo importante e impegnativo. Perché crederci?

Noi abbiamo qualche buon motivo:

1. Perché scommettiamo che le bici elettriche andranno a conquistare in città fette di mercato ai motorini e non alle biciclette normali, come sta succedendo tanto in Olanda quanto in Germania e in Cina;
2. Perché si percorrono circa 400 km con un euro di consumo sulla bolletta elettrica: addio benzina alle stelle;
3. Perché non c'è bollo né assicurazione da pagare;
4. Perché avvicina i pigri, o gli anziani, al mondo della mobilità dolce, e addio automobili in città;
5. Perché la bici elettrica non toglie il piacere di pedalare, come temono in molti. Lo temevo anch'io, poi le ho provate. E ho cambiato idea;
6. Perché in città la velocità media di spostamento è di circa 20 km/h (sotto ai 10 km/h nelle ore di punta): e in bici si fa prima.

Pronti a cambiare idea?

Le bici che oggi trovate da noi:
1. Italwin Next +
2. Italwin Prestige Smart


Nessun commento:

Posta un commento