Si guarda avanti!

E' stato presentato il nuovo Piano di Governo del Territorio (Pgt) a Milano.
Il Pgt regola lo sviluppo della città e ne disegna le linee guida in modo vincolante. E' l'espressione di una visione, di come si immagina la città che verrà, quella che lasceremo ai nostri figli.

C'è spazio anche per le biciclette.
Abbandonati i "Raggi verdi" (finalmente: dopo anni che ce la menavano con scarsissimi risultati concreti), il nuovo progetto prevede numerose ciclabili organizzate in vari colori:
- Raggi rossi: direttrici radiali che partono dal centro e raggiungono la periferia (un consiglio: urge ciclabilizzare il percorso San Babila-Loreto, intervenendo decisamente su Corso Buenos Aires)
- Anelli blu: le tre cerchie concentriche di circonvallazione: navigli, mura spagnole, 90/91 (alleluja)
- Linee gialle: la metro 3 non c'entra, si tratta di percorsi di collegamento tra Raggi e Anelli

Interessanti anche le altre declinazioni del progetto in tema bici:
- bicistazioni, in prossimità delle stazioni ferroviarie, dove trovare parcheggio, assistenza, noleggio
- aumento rastrelliere comunali
- intervento in materia di regolamento edilizio per il parcheggio di bici nei palazzi

Mi sembra un buon inizio: ora si lavori, senza fermarsi.
Cito in proposito Albert Einstein: "La vita è come la bicicletta, se vuoi stare in equilibrio devi muoverti".
Muoviamoci, allora.

Nessun commento:

Posta un commento