L'oroscopo della bicicletta 2012



Duemiladodici fa rima in bici. Non male come auspicio.

ARIETE
Il padre della lotta per l'indipendenza dell'India e maestro della nonviolenza, Gandhi, è passato alla storia con l'appellativo di mahatma, che in sanscrito significa "grande anima". Sentiva di dover agire: «Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Anche tu, caro ariete, puoi incarnare questo cambiamento tutti i giorni e abbandonare le lamentele per il traffico e l'inquinamento della tua città: usa la bicicletta e lascia a casa la macchina; anche quando piove e tira vento. Quando nevica, mi raccomando, non dimenticare le catene.

TORO
Nel 1984 i Queen si travestirono in abiti femminili per il video della canzone I Want to Break Free. Negli Stati Uniti infuriarono le polemiche e il video fu censurato da Mtv per ben sette anni; in tutta risposta Freddie Mercury decise che non avrebbe più fatto concerti negli Usa. Amico toro, come è stato possibile che una canzone il cui titolo è un inno alla libertà e alla liberazione abbia portato a bassi litigi e ripicche? Questo 2012 sia per te un anno in cui pedalare ben al di sopra dei miseri bisticci tra automobili, vola leggero e non perdere mai la voglia di break free: la bici è da sempre sinonimo di libertà.

GEMELLI
Nel nord della Germania stanno progettando un'autostrada di 60 chilometri dedicata interamente alle biciclette. Aiuterà i pendolari a evitare lunghe ed estenuanti code per raggiungere il posto di lavoro o tornare a casa la sera. Non mi risulta che la Germania settentrionale sia baciata da un clima ridente, eppure la bicicletta è un mezzo di spostamento quotidiano. Gemelli, gemelli: questo è l'anno in cui abbandonare vecchi pregiudizi, mettere fuori la testa dal guscio, pensare in grande e progettare un futuro migliore. Anche in Italia, (questa sì, baciata da un clima ridente).

CANCRO
A Milano si contano circa 70 auto ogni 100 abitanti. Quando viaggiano, queste macchine portano molto spesso una sola persona. E causano traffico, smog e ingorghi memorabili. Si tratta di abitudini insostenibili e, a ben vedere, un po' stolte e irresponsabili. Amico cancerino, questo 2012 è iniziato sotto il segno del prezzo stellare dei carburanti e dell'aumento dei costi d'assicurazione. Credo sia arrivato il momento di liberare dalla polvere la bici che tieni in cortile da troppo tempo: gonfia le gomme, controlla i freni e parti a spron battuto alla conquista della tua città.

LEONE
Forse Michelangelo Buonarroti, quando si accinse ad affrescare la volta della Cappella Sistina, non era conscio dello sforzo sovrumano che l'attendeva. Quattro anni di lavoro indefesso; quasi mille metri quadri da dipingere; praticamente in solitario. Il risultato fu (ed è) stupefacente. Si capisce perché Goethe arrivò a scrivere che, senza aver visto la Sistina, «non è possibile farsi un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere». Ma tu, Leone, non lavorare da solo. Pensa a quali cambiamenti si potrebbero realizzare nelle nostre città con l'impegno e la tenacia, tutti i giorni. Strade meno inquinate e più a misura d'uomo. Biciclette silenziose e leggere che si muovono indisturbate. Alberi e erba dove oggi c'è il cemento. Il nuovo anno merita progetti ambiziosi, lo sai?

VERGINE
Per dirla con Ignazio Silone, «non vi è peggior schiavitù di quella che si ignora». Il consumismo più sfrenato ci ha illuso di essere più liberi (di comprare quel che desideriamo); purtroppo ci ha reso schiavi (dell'incontenibile desiderio di possedere). La vera libertà è invece l'affrancarsi consapevole dalla schiavitù. O Vergine, in questo 2012 prova a pensare alla bicicletta come strumento di libertà che spezza le catene delle abitudini pigre, rompe i ceppi della dipendenza dall'automobile, scioglie i vincoli dell'inerzia che ingrigisce la quotidianità. Una pedalata ti cambierà la vita.

BILANCIA
La luce viaggia nel vuoto a 300.000 chilometri al secondo. Questa velocità, difficile da anche solo da immaginare, è considerata il limite massimo cui possono viaggiare l'energia e la materia nell'universo. Bilancia cara, l'anno nuovo porta nuovi obiettivi e ci aiuta ad alzare l'asticella dei nostri limiti: a crescere. Però quest'anno prova a scegliere la lentezza invece della velocità supersonica; il respiro profondo all'affanno; lo sguardo curioso all'indifferenza. La bicicletta ti accompagnerà in questa lenta riscoperta dei sapori del mondo, del cielo sopra la tua città, dei suoni che si nascondono dietro il frastuono quotidiano.

SCORPIONE
L'autore del Petit Prince, in un momento di illuminazione, scrisse: «Non ereditiamo la terra da nostri avi, ce la facciamo prestare dai nostri figli». Questo è un bel cambio di prospettiva, amico scorpione, su cosa è nostro, come lo trattiamo, come lo lasceremo a chi viene dopo di noi. Forse ci conviene seguire il consiglio di Antoine de Saint-Exupéry e iniziare a guardare la nostra vita da un altro punto di vista: è faticoso, ma può essere istruttivo. E ci aiuterà a considerare gli effetti delle nostre azioni con più coscienza e consapevolezza.

SAGITTARIO
Ebenezer Scrooge è il protagonista del celebre Canto di Natale di Charles Dickens. La prodigiosa avarizia di questo personaggio ispirò a Carl Barks il nome per la fortunata creatura nata dalla sua matita: Scrooge McDuck, il papero con le ghette e le basette che in Italia chiamiamo Paperon de' Paperoni. Senza raggiungere la sua tirchieria caricaturale, sagittario, quest'anno di cinghia stretta possiamo rivalutare la natura responsabile di zio Paperone: mai uno spreco, sobrietà discreta e tanto riciclo. Hai mai provato ad aggiustare la camera d'aria della tua bici in cantina? Ti svelerà un mondo fatto di pazienza, amore e attenzione per le piccole cose. Che sono il segreto della felicità.

CAPRICORNO
Il sommo poeta Dante Alighieri racconta di aver visitato i cieli del paradiso in volo, con la amata Beatrice, quasi fossero due astronauti in moto alla velocità del pensiero. Di certo lui non si aspettava di volare... e quando se ne accorge è sopraffatto dallo stupore: «Già contento requievi / di grande ammirazion; ma ora ammiro / com'io trascenda questi corpi lievi». Lo so, caro capricorno, non eri cosciente che la bicicletta è uno strumento per spostarsi lieve lieve e trascendere l'ottusità e il peso delle automobili. Ora che lo sai, trasformalo in un mezzo per sperimentare i cieli del paradiso. E per liberare le redini della fantasia e della poesia.

ACQUARIO
Stando a Wikipedia, la benzina è un prodotto distillato dal petrolio greggio a una temperatura che si aggira tra i 30 e i 210 °C. Purtroppo è anche noto che il petrolio alimenta tanto i numerosi conflitti per il controllo delle fonti energetiche quanto la speculazione finanziaria che fa tremare le nostre tasche, e trasforma i serbatoi delle auto in terribili pozzi senza fondo dove buttiamo rassegnati i nostri soldi. Amico dell'acquario, perché rassegnarsi a un mondo così ingiusto? E' ora di fare la nostra parte: scegliendo un mezzo di trasporto che si possa muovere senza petrolio e derivati. Magari a trazione umana. Magari a pedali.

PESCI
Compulsando previsioni, profezie e vaticini qua e là, il 2012 pare proprio sarà un anno difficile, di profonda crisi, l'annus horribilis (quando non l'anno della fine del mondo...). Amici pesci, io invece vi invito a considerare queste parole di Herbert George Wells, scrittore dall'immaginazione visionaria e prolifica: «Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che ci sia ancora speranza per il genere umano». E tu cosa ne pensi?

1 commento: