Ciao Giacomo

Se l'è portato via la portiera di un'auto in seconda fila, aperta improvvisamente, e il tram che gli passava accanto.

Nella tragedia di via Solari a Milano, che ha visto morire un ragazzino di 12 anni, la amata bicicletta si è trasformata, da strumento di vita e gioia, in strumento di morte e dolore.

Ora si auspica che le istituzioni prendano decisioni per regolare la giungla delle strade cittadine. E anche se questo non riporterà indietro il giovane Giacomo, forse potrà evitare altri incidenti.

Giacomo, tutti i ciclisti sono con te e con la tua famiglia.




Nessun commento:

Posta un commento