Per le bici il vento cambia davvero?

Milano ha scelto il suo nuovo sindaco: è Giuliano Pisapia.

Dopo le promesse in campagna elettorale sulla ciclabilità, le biciclette milanesi ora si aspettano una città più a misura di due ruote, più sicura, più attenta.

La sfida non è facile ma, diciamolo, nemmeno impossibile.
Ce l'hanno fatta le grandi città del nord quando scelsero, dopo la guerra del Kippur e lo shock petrolifero degli anni 70 (con prezzi del carburante alle stelle), di puntare su mezzi alternativi alle automobili.
Ce l'ha fatta anche una città come Siviglia, mediterranea, caotica e calda, agli antipodi dallo stereotipo di Amsterdam o Copenhagen.
Ce la deve fare anche Milano: è ora il momento per investire in una metropoli a misura d'uomo.

Un dato di fatto: per Pisapia si sono mobilitate davvero tantissime biciclette. La "volata" di martedì 24 maggio ha coinvolto migliaia di bici (mai visto a Milano), mentre al concerto di chiusura della campagna elettorale (il venerdì) e ai festeggiamenti per le elezioni (il lunedì) la piazza del Duomo era letteralmente circondata da innumerevoli bici legate in tutti i modi, accatastate, appese, aggrovigliate.



Il nuovo sindaco avrà tanti problemi da risolvere. Ma non si dimentichi delle biciclette. Senza aver la pretesa di cambiare il mondo, la bicicletta è una delle soluzioni per rendere Milano più umana.

Tre semplici consigli:

1. Il sindaco - o chi per lui - ascolti i ciclisti milanesi. Ciclobby ha già sviluppato un progetto per rendere Milano ciclabile. Ascolto, ascolto e ancora ascolto. Poi scelte coraggiose, con la responsabilità che queste comportano.

2. Il sindaco - o chi per lui - viaggi per imparare cosa hanno fatto gli altri: si prenda un bel biglietto su Ryanair o Easyjet e vada a Berlino, Amsterdam, Copenhagen, Siviglia. Poi prenda il trenino e vada a Ferrara, Reggio Emilia, Padova. Prenda appunti con umiltà e porti a Milano il meglio.

3. Il sindaco e i suoi collaboratori si muovano in bici per Milano. L'esperienza vale più di mille parole, saggi, articoli e post messi insieme.

In bocca al lupo.

 

Nessun commento:

Posta un commento