Il ciclista di Siviglia

Di ritorno da Siviglia, dove si è appena tenuta la conferenza VeloCity 2011, il presidente Ciclobby Eugenio Galli sottolinea i risultati ottenuti dalla città andalusa in seguito a una seria decisione politica di investimento nella mobilità ciclistica: "Nel 2004 Siviglia, come larga parte delle città mediterranee, aveva uno 0,2% di mobilità ciclistica. Poi si è deciso di agire in modo programmatico per migliorare traffico e inquinamento. Oggi, con circa 140 km di percorsi ciclabili, la mobilità ciclistica in ambito urbano è passata al 6,6%. Un esempio virtuoso non indifferente".

E Milano che fa? Aspettiamo al varco il nuovo sindaco.

Per info su VeloCity Sevilla 2011: http://www.velo-city2011.com/eng/inicio.php



Nessun commento:

Posta un commento